2014

Nel primo trimestre del 2014 l’ONG Yzani Sakhe, partner locale di Stop TB Italia, ha distribuito razioni alimentari e ha organizzato diverse attività di sensibilizzazione e prevenzione della tubercolosi e dell’HIV, riuscendo a coinvolgere famiglie e pazienti della comunità di Gugulethu. Si è così creata maggiore consapevolezza sulla malattia, lottato contro lo stigma, supportato i malati in difficoltà ed inciso sulla diminuzione del tasso di abbandono del trattamento antitubercolare.

Nel mese di gennaio, Yizani Sakhe, in collaborazione con la clinica locale di Gugulethu e l’ONG Sonke Gender Justice, ha organizzato un evento di sensibilizzazione presso la clinica con l’obiettivo di unire la comunità di Gugulethu nella lotta alla pandemia di HIV e MDR-TB. Si è ricordata l’importanza dell’aderenza al trattamento e si sono distribuite per l’occasione razioni alimentari alle 10 famiglie con persone affette da HIV e MDR-TB, già seguite dagli assistenti sanitari a domicilio di Yizani.

Nel mese di febbraio si è organizzata, in collaborazione con il Dipartimento di Salute e Sviluppo Sociale, una campagna di sensibilizzazione negli insediamenti informali di Gugulethu, dove si sono registrati la maggior parte dei nuovi casi diagnosticati e c’è stata una microepidemia che ha principalmente colpito bambini e persone affette da HIV. Si sono allestiti gazebo equipaggiati per eseguire l’esame batteriologico per la diagnosi di tubercolosi e il test per l’HIV. Lo scopo principale era quindi di convincere le persone a sottoporsi ai test e fornire informazioni sulle due malattie.

Nel mese di Ottobre 2014 è stata presentata una nuova richiesta a Eli Lilly Italia per il supporto del progetto.

A dicembre Stop TB ha attivato la sua prima campagna di raccolta fondi online sulla piattaforma Buonacausa.org per continuare a sostenere la comunità di Gugulethu.