Cengio, “Echi del mal sottile”

03/02/2018

Un concerto con le arie più famose delle opere che hanno la tubercolosi come elemento della trama è stato l’occasione per parlare ancora una volta di questa malattia. Il Dottor Besozzi ha introdotto la serata sottolineando come l’utilizzo dell’arte possa facilitare il passaggio di informazioni sulla tubercolosi che purtroppo non esiste solo negli spartiti e nelle pagine dei libri ma è ancora tra noi.

Rassegna Stampa
Rassegna stempa 7feb

- Tag: , , , , , ,
Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someone



Cerca

Newsletter

accetto la privacy