Febbraio 2021

Il nuovo anno si è aperto, stranamente, così come si era chiuso il funesto 2020.

Tuttavia si prosegue a lavorare, da remoto, con i media, col cellulare, con Zoom, piattaforme varie e altre diavolerie informatiche e devo dire anche con buoni risultati.

  • Abbiamo recentemente lanciato la campagna “Stop TB ti ascolta”, ancora da pubblicizzare a livello periferico attraverso le nostri sedi regionali.

 

  • Abbiamo concluso la convenzione per il 2021 con il comune di Milano per proseguire le attività del progetto CAMPER.

 

  • Abbiamo ridefinito il programma del TB Day 2021: si svolgerà come previsto a Bologna, ma attraverso webinar e purtroppo non in presenza. Quest’anno il convegno è stato accreditato per cui sarà possibile ottenere anche crediti formativi (troverete più in basso il link per iscrizione ECM mentre sul programma viene indicato come procedere con l’iscrizione non ECM).

 

  • Abbiamo distribuito il libro che raccoglie i racconti del premio Virchow, acquistabile presso le librerie e anche online.

 

  • Abbiamo organizzato, grazie all’apporto fondamentale delle nostre volontarie, un mercatino online per la vendita di prodotti senegalesi che ha dato ottimi risultati.

 

  • Stiamo proseguendo con la ristrutturazione del sito web per renderlo più snello e accessibile.

 

  • Stiamo lavorando ad alcuni progetti all’estero, in collaborazione con diverse ONG e Associazioni che richiedono di replicare l’esperienza senegalese anche altrove: questa è una cosa che ci riempie di orgoglio in quanto è un segnale di come il nostro lavoro sia stato apprezzato e adesso anche riconosciuto da molti.

 

  • Ci è stato chiesto da Stop TB Partnership di creare un sito anche per “Fleurs de la vie”, a cui stiamo già lavorando… a proposito, vendita di papaye incominciata a pieno ritmo e arrivata anche a M’Bour, grossa cittadina a 50 Km. da Dioffior; prossimo obiettivo Dakar, pandemia permettendo.

Molto lavoro dunque, ma anche belle soddisfazioni che voglio condividere con voi.

Colgo l’occasione per invitare tutti i soci di Stop TB Italia che ancora non l’hanno fatto a rinnovare la quota associativa per il 2021.

A tutti voi un caloroso saluto e tantissimi auguri

Giorgio Besozzi