Newsletter Luglio 2019

Cari soci, amici e sostenitori,

dopo il TB Day di Marzo a Palermo, riuscitissimo, e il convegno di Cagliari dell’aprile ultimo scorso ci siamo dedicati a risolvere i problemi burocratici legati alla riforma del terzo settore (rimandata peraltro al 2020).

Ma nel frattempo abbiamo dedicato tempo ed energie per far nascere nuove sezioni regionali con lo scopo di allargare le attività istituzionali a tutto il territorio nazionale.

Sono nate le sezioni regionali in Sicilia, Sardegna, Campania, Lazio e Liguria, che si sono aggiunte a quelle già operative di Piemonte, Emilia Romagna, Puglia, Calabria.

Saranno quindi nove le regioni operative, ma l’obiettivo è quello di ampliare ulteriormente il numero, anche per ottenere l’adesione di nuovi soci (attualmente abbiamo 160 soci, e altri in arrivo).

In luglio su iniziativa della regione Emilia Romagna, coordinata da Marina Tadolini, è stato organizzato un torneo di calcetto, con la presenza di squadre costituite da operatori sanitari, socio-sanitari, immigrati. L’iniziativa ha avuto molto successo e sicuramente rappresenterà uno degli appuntamenti fissi di Stop TB Italia.

La regione Piemonte, su iniziativa di Ilaria Motta e Pavilio Piccioni e di tanti altri giovani colleghi sempre attivissimi, ha organizzato invece, come abitudine ormai consolidata, un aperitivo solidale con vendita di gadget e prodotti senegalesi (borse, grembiuli, sciarpe etc.) che hanno consentito una raccolta fondi da dedicare al progetto in Senegal.

E a questo proposito vi volevo aggiornare, come promesso, sullo sviluppo della cooperativa agricola che stiamo sostenendo a Dioffior.

Ormai due ettari di terreno sono stati completamente messi in grado di produrre; la cooperativa comincia ad accantonare i fondi derivanti dalla vendita dei prodotti, le piante ad alto fusto (cocchi, papaye, manghi, agrumi) crescono e a breve cominceranno a dare frutti. I ragazzi sono molto motivati e lavorano alacremente: abbiamo comprato un cavallo con carretto per i trasporti ai mercati più lontani, e cresce visibilmente anche il numero di animali che popolano la fattoria.

Credetemi: vedere sul campo quanto lavoro è stato fatto in questi due anni è una soddisfazione incredibile, ma la cosa che più colpisce è proprio la disponibilità dei ragazzi di Fleurs de la Vie a credere in un progetto sociale che fa crescere loro e la comunità, che da opportunità di lavoro e che pian piano comincia a farsi conoscere anche nel resto del Paese.

Prossimi appuntamenti:

Il 28 settembre, in occasione della festa degli ottanta anni di Niguarda, presso l’ospedale in sede ancora da definire, si terrà un banchetto espositivo di Stop TB Italia. Stiamo raccogliendo, attraverso il prezioso lavoro delle volontarie di Stop Tb Italia, prodotti da vendere nell’occasione, i cui proventi andranno tutti a sostenere la cooperativa agricola Fleurs de la Vie.

Il 10 novembre invece del solito spettacolo natalizio (quest’anno in anticipo esagerato…) presenteremo le nostre attività in occasione della inaugurazione della stagione di concerti Maestri Musica del Conservatorio di Milano in sala Puccini (400 posti).

E’ questa una iniziativa, per noi di eccezionale importanza, nata dalla collaborazione con il Conservatorio di Milano, che ci concederà una ulteriore occasione il 24 gennaio in sala Verdi (1400 posti). In entrambe le occasioni potremo fare una breve presentazione di Stop TB Italia e raccogliere fondi per le nostre iniziative.

Ovviamente vi terremo informati sugli sviluppi della organizzazione e sulle modalità di partecipazione.

Il progetto CAMPER Milano (Centro Antitubercolare Mobile PER Milano) è partito in sordina nel giugno scorso; stiamo procedendo alla stipula di una convenzione con il comune di Milano per il finanziamento delle attività sociali legate al progetto e contiamo di iniziare i lavori nel prossimo settembre.

Per finire: è stato deciso dal Direttivo ultimo scorso di organizzare il prossimo TB Day a Bologna, con l’aiuto e la collaborazione della sezione Emila Romagna e di tutti i colleghi emiliani.

Colgo l’occasione per augurare a tutti piacevoli e rilassanti vacanze.

Un caro saluto a tutti,

Giorgio Besozzi