Progetto Senegal – Una lettera dai partecipanti

28/05/2018

Buongiorno Giorgio,
Io, Noemi e Nic vorremo ringraziare te e tutto il gruppo di Via Marelli per averci coinvolto nello splendido progetto stopTB che state portando avanti.
Vorremo ringraziarVi per mille motivi ma per brevità ne elenchiamo solo alcuni legati alle sensazioni che questo corso ci ha trasmesso:
1. PASSIONE. Quella che avete dedicato, dedicate e dedicherete alla tubercolosi e che si è resa evidente e tangibile durante tutto il corso.
2. PROGRAMMAZIONE In un sistema a basse risorse è evidente come lavoriate bene su questo aspetto nonostante tutte le difficoltà. Contrariamente a molti altri progetti in paesi a basse risorse la forza del progetto che avete portato avanti secondo noi è stata quella di non aver imposto metodi e schemi di lavoro occidentali ma quella di integrarvi nei loro cercando di farli crescere.
3. UMANITA’: Ci avete regalato la possibilità di confrontarci con una cultura diversa della nostra ma con una nobiltà d’animo invidiabile. Abbiamo vissuto a stretto contatto con le persone del villaggio, con i lori ritmi “felpati”, con i sorrisi e le danze contagiose; abbiamo girato i mercati del pesce e quegli odori forti ma autentici che accomunano intere comunità e che a volte rimpiangiamo di non percepire.
4. FORMAZIONE Come dice la parola stessa siamo specializzandi, medici in formazione specialistica, e come tali riteniamo che il corso è stato perfetto dal punto di vista formativo e ha rinnovato in noi curiosità su una patologia di cui noi, quasi pneumologi, dovremmo riappropriarci: la tisiologia.
Speriamo che tutto quello che ci avete trasmesso funga da nuova linfa per future collaborazioni con il nostro centro e con gli altri specializzandi pneumologi a cui stiamo cercando di trasmettere tutto il nostro/vostro entusiasmo.
Ci vediamo il 5 giugno.
Grazie
Noemi, Nic e Fra
Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someone



Cerca

Newsletter

accetto la privacy