TB Day 2013

Stop TB Italia come ogni anno ha organizzato eventi di sensibilizzazione sul problema tubercolosi che hanno contribuito ad informare la popolazione generale e i tecnici sanitari, anche attraverso la risonanza che questi eventi hanno avuto sulla stampa e sui social network.
Quest’anno abbiamo deciso di allargare il nostro raggio d’azione organizzando eventi in diverse città italiane.

A Milano è stato organizzato in collaborazione con Medici con l’Africa CUAMM un Convegno dal titolo “Stop TB in my lifetime” che si è tenuto il 14 marzo presso l’Acquario Civico.

Il convegno era aperto a medici, operatori sanitari, sociali e della cooperazione internazionale e aveva come obiettivo la ricerca di nuove forme di collaborazione tra i vari partner e la promozione di nuovi modelli organizzativi, al fine di promuovere progetti sul controllo della tubercolosi nei paesi ad alta endemia più efficaci e sostenibili.

Il convegno ha visto la partecipazione di oltre 120 persone, gran parte giovani specializzandi, studenti e cooperanti particolarmente interessati alle tematiche trattate, in vista di un loro coinvolgimento attivo e futuro professionale.
Tra i diversi patrocini, si sottolinea quello dell’Assessorato alle Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano che ha gentilmente concesso l’ospitalità nella sala Vitman dell’acquario civico e con cui Stop TB Italia ha ormai consolidato una collaborazione continua.

Segnaliamo tra i diversi interventi quello di Mario Raviglione che ha mostrato la situazione epidemiologica globale, le nuove sfide e gli obiettivi della strategia post 2015 di lotta contro la tubercolosi.
Il convegno ha messo in luce le esperienze dei diversi attori coinvolti nei processi di controllo della malattia: il non profit con CUAMM e Stop TB Italia, il mondo delle imprese private con COE Partec e BE Health Association e il mondo delle Università e della ricerca con esponenti dei collaborating centre dell’OMS. Ognuno ha sottolineato l’importanza dei progetti di cooperazione internazionale ma anche le problematiche legate alla scarsità di fondi e risorse.
Il convegno si è concluso quindi con l’auspicio che i diversi attori uniscano le proprie forze e competenze in un programma comune.

A Bologna, la sera del 22 marzo si è inaugurata presso il Cortilè Caffè la mostra fotografica “Salute, Immigrazione e Tubercolosi”, risultato del concorso “Premio Stop TB”.

La manifestazione culturale è nata dall’idea di due giovani infettivologhe di Bologna, impegnate in un’associazione che fornisce assistenza sanitaria a emarginati ed immigrati, che hanno voluto utilizzare l’arte per richiamare l’attenzione su una malattia molto spesso dimenticata e poco conosciuta.

Scopo della mostra, che rimarrà aperta fino al 10 aprile, era rappresentare con l’immagine fotografica il tema della malattia tra le fasce più deboli della popolazione. I fotografi hanno interpretato con il loro sguardo e a volte in modo metaforico, gli aspetti socio-sanitari del fenomeno tubercolosi, permettendo una comunicazione con le immagini, spesso più forte di numeri e parole. All’inaugurazione hanno partecipato più di 100 persone, tra cui molti giovani attivi nel mondo del sociale.

Qui l’album fotografico della serata.

Stop TB Italia è anche approdata a Palermo. Il 21 e 22 Marzo con il sostegno di diverse istituzioni locali si è svolto l’evento benefico “Now it’s magic 2013”.

L’evento si è tenuto al Cinema King con la partecipazione delle più famose mascotte della Disney che hanno intrattenuto i bambini con un coinvolgente spettacolo di animazione. Il tutto accompagnato da un’estrazione di premi sponsorizzati dal Palermo Calcio e la proiezione esclusiva del nuovo film “Il grande e potente: OZ” .

La manifestazione ha permesso a 1600 allievi di scuole elementari e medie, di trascorrere una giornata di divertimento con le star dei cartoon, di sensibilizzare sul problema tubercolosi e di raccogliere fondi da destinare alla lotta contro tubercolosi presso la comunità tibetana a Dharamsala in India. In modo particolare parte dei fondi raccolti sono stati destinati all’organizzazione delle attività di sensibilizzazione ed educazione della popolazione tibetana in occasione del TB Day.

Infine l’Associazione ha promosso la quarta edizione di “ToBe Continued”, maratona sonora di 24 ore, con 48 collegamenti da più di 39 paesi diversi, che si è potuta ascoltare in ogni parte del mondo in live streaming collegandosi al sito della Stazione di Topolò.

Chi fosse interessato può consultare la presentazione power point di Raviglione del 14 marzo sul profilo pubblico di Stop TB Italia in slide-share.




Cerca

Newsletter

accetto la privacy