TB Day 2014

In occasione della giornata mondiale di lotta alla tubercolosi Stop TB Italia ha organizzato, come ogni anno, eventi di sensibilizzazione sul problema tubercolosi che hanno contribuito ad informare la popolazione generale e i tecnici sanitari, anche in città dove l’associazione non era ancora approdata.

Il 21 e 22 Marzo 2014 presso il Palazzo delle Stelline a Milano è stato organizzato in collaborazione con il Centro di Formazione Permanente sulla Tubercolosi il primo Convegno Interdisciplinare dal titolo “Tubercolosi e AIDS: due storie parallele”, che ha visto la partecipazione di circa 120 iscritti, tra pneumologi, infettivologi, altri specialisti e operatori sanitari interessati.

Nella bella cornice delle Stelline, relatori qualificati hanno ripercorso gli aspetti comuni delle due malattie, sottolineando l’interdipendenza che si è tra loro creata e la necessità di affrontarle in modo integrato. Sono stati sviluppati argomenti di approfondimento sulla storia delle due malattie, sulla diversità tra infezione e malattia, sulle nuove metodiche diagnostiche e sulle possibilità di trattamento. In sintesi si è cercato di far comprendere come non solo attraverso la ricerca ma anche con la mobilitazione sociale si è riusciti a contenere e a controllare due malattie che, in diversi tempi, hanno rappresentato e rappresentano una emergenza sanitaria e sociale mondiale.

Di particolare rilievo anche l’ultima sessione, che ha visto interventi di altissimo livello su storia delle malattie infettive e comprensione filosofica della complessità, inserita nel programma del convegno con l’intenzione di restituire alla scienza medica quella componente umanistica necessaria ad un corretto approccio alla professione medica.
Il particolare successo dell’iniziativa sarà di stimolo a continuare l’azione formativa coinvolgendo sempre più le diverse categorie interessate e creando un pensiero comune che faciliti il lavoro interdisciplinare.


La sera del 24 marzo, nel magico scenario del Museo Pignatelli di Napoli, si è tenuto il concerto “Le note della vita”, evento organizzato da Stop TB Italia Onlus per celebrare la Giornata Mondiale della lotta alla tubercolosi e i 10 anni di attività ed impegno sanitario e sociale dell’associazione.

Il folto pubblico ha preso parte ad un viaggio musicale in grado di spaziare dall’Opera al Jazz, attraverso un repertorio creato ad hoc per l’occasione: i brani di alcuni dei più importanti compositori che nel corso della loro vita hanno avuto a che fare con la malattia o che semplicemente l’hanno raccontata in note.
Da Chopin, segnato irrimediabilmente dalla tubercolosi a soli 39 anni, a Jimmy Blanton, uno dei più grandi compositori della storia del Jazz, deceduto a soli 23 anni a causa della malattia, ma anche Caruso, Edvard Grieg, Frescobaldi, Bizet, Gershwin ed il più conosciuto esempio di opera segnata dal destino della tubercolosi, La Traviata di Verdi.

Un viaggio musicale reso possibile grazie alla bravura del Maestro Enrico Fagnoni, una delle eccellenze italiane del pianoforte, apprezzato in Italia e nel mondo per le sue altissime doti virtuosistiche, scoperto come bambino prodigio, esibitosi a soli 4 anni in Eurovisione con Enrico Simonetti e insignito nel corso della sua carriera di diversi premi prestigiosi (Virtuoso pianist, Golden Pianist). Il concerto ha visto anche la partecipazione di due protagonisti della lirica italiana: la Soprano Francesca Ruospo e il Tenore Domingo Stasi.

L’evento, patrocinato dall’Ordine dei Medici di Napoli e dalle principali Istituzioni territoriali (Regione Campania, Provincia e Comune di Napoli), è stato caratterizzato da un pubblico numeroso, segnale che cogliamo positivamente per la scelta di ricorrere alla cultura e, nello specifico, alla musica per veicolare messaggi volti all’informazione e al sostegno delle attività dell’associazione.

Qui l’album fotografico del convegno e della serata.


Il 24 marzo giovani sostenitrici di Stop TB Italia, entusiaste del corso di formazione per medici italiani cooperanti sulla TB tenutosi lo scorso febbraio in Senegal, hanno organizzato a Torino, Brescia e Ferrara la proiezione del documentario “Lutteuses 47” con lo scopo di sensibilizzare studenti, specializzandi e medici sulla tubercolosi e sul progetto di cooperazione internazionale che l’associazione sta implementando in supporto al programma nazionale di lotta alla TB in Senegal. Il documentario è stato molto apprezzato, sia per come riesce a illustrare con completezza il progetto, sia per come esprime i sentimenti e i colori della cultura senegalese. E’ emersa inoltre la convinzione che Stop TB Italia si possa davvero estendere a macchia d’olio in tutto il paese.

Infine l’Associazione ha patrocinato la quinta edizione di “ToBe Continued”, maratona sonora di 24 ore, con 48 concerti live da 43 paesi diversi, che si è potuta ascoltare il 24 marzo in ogni parte del mondo in live streaming collegandosi al sito della Stazione di Topolò www.stazioneditopolo.it.

Chi fosse interessato può consultare le presentazione power point del convegno “TB e AIDS: due storie parallele” sul profilo in slide-share.




Cerca

Newsletter

accetto la privacy