Senegal “Progetto Radiologico”

Il 2016 inizia all’insegna di un passaggio importante. Un progetto, il primo avviato nel Distretto Sanitario di Diofior nel 2013, si appresta alla sua conclusione nel mese di febbraio… ma un altro è già alle porte.

Esattamente negli stessi giorni abbiamo infatti inaugurato il nuovo progetto triennale con l’arrivo presso l’Ospedale di Diofior di un’apparecchiatura radiologica mobile; quest’intervento progettuale si sviluppa con l’obiettivo di integrare il precedente: la radiologia è una metodica che rende possibile la diagnosi di tubercolosi anche in assenza di agente eziologico nell’espettorato, consente la diagnosi anche quando il paziente non è contagioso, e diventa il momento più importante di prevenzione nella comunità. Nel caso specifico è da sottolineare come la radiologia “mobile” sia inoltre uno strumento fondamentale per poter gradualmente risolvere i problemi locali legati alle lunghe distanze che la popolazione deve percorrere per arrivare ai centri di salute e al costo che tali trasferimenti comportano.

Obiettivi generali del progetto:

Gli obiettivi generali sono finalizzati al miglioramento delle condizioni sanitarie della popolazione senegalese, alla sua crescita culturale e al raggiungimento dell’autonomia gestionale delle risorse e delle attività di tipo sanitario.

 Obiettivo specifico:

L’obiettivo specifico consiste nell’integrare e migliorare il programma di controllo e di prevenzione della tubercolosi nel distretto sanitario senegalese di Diofior.

Si tratta dunque di un passaggio cruciale tra un progetto che ha portato in 3 anni a grandi miglioramenti e un nuovo intervento, complementare ed integrante, realizzati entrambi in un’unica importante ottica: il miglioramento delle condizioni sanitarie della popolazione senegalese, contribuendo al raggiungimento, nel lungo termine, dell’autonomia gestionale delle risorse e delle attività di tipo sanitario.

Il progetto è realizzato in partnership con Yungar per la pace ed è finanziato da Fondazione Monzino.

Nel mese di febbraio 2016 è stata effettuata l’inaugurazione dell’apparecchiatura alla presenza delle autorità locali e della stampa (come già abbiamo raccontato qui).

Nel mese di marzo 2016 è stata effettuata la formazione tecnica al personale sanitario grazie all’impegno volontario del tecnico radiologo Alessandro Preti.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someone